7.12.15

E' lunedì, un nuovo inizio

Buongiorno, buon inizio di settimana, buon ricomincio da ora.
L'assenza non è stata né programmata né voluta. E' semplicemente successo che ho rimandato, procrastinato il seguente post, e la vita, il turbinio di impegni, gli eventi hanno sempre avuto la meglio. Fino ad oggi.



Molte di voi mi hanno scritto, chiesto, cercato e io vi ringrazio di cuore, siete state una carezza.
Ci sono stati momenti belli, la maggior parte. I bambini sono cresciuti, tanto, troppo.
Daphne è più alta di me, anche se non ci vuole molto, ma è come se avesse così superato quell'asticella che mi permetteva ancora di prenderla in braccio, sulle ginocchia, agevolmente.
Ethan è un piccolo ometto, adesso adora indossare un basco di lana, che era mio, con una sciarpa annodata al collo e sembra un adolescente. 
Edoardo invece affina il suo linguaggio e ormai raggiunge agevolmente il ripiano della cucina, anche questa un'asticella importante.


Io sto cercando di stare al passo, mantenendo le giuste distanze, cercando di misurare nuovi linguaggi, ma non è semplice. E' come imparare ogni giorno un nuovo modo di essere madre. In particolare con Daphne, in bilico sulla soglia dell'adolescenza, il pensiero ricorrente è "tra poco non mi ascolterà più" come tutti i ragazzini della sua età.


Ho rispolverato libri di Nigella Lawson, con ricette peccaminose ma superlative, che hanno regalato momenti di intenso amore per la vita, quella a volte ricca di burro e cioccolato.
Ho dormito presto la sera, curandomi di sonno, così che lo stress si sciogliesse come neve al sole, in mezzo a sogni liberatori, 
La mattina lavoro, mi piace, e considero la mia giornata volgere al termine verso le 17.00, quando ho sbrigato quasi tutti li impegni casalinghi e di figliolanza. Insomma come la stragrande maggioranza degli esseri umani su questterra, e sono felice e grata alla mia vita.

P. s. lo so che volete sapere il peccato godurioso al cioccolato. Promesso che lo condivido presto.


Seguimi anche su



4 commenti:

  1. Ester è sempre un piacere leggerti! Le tue parole di gratitudine e i tuoi pensieri sui tuoi figli sono davvero un "balsamo" per il cuore :-) E non vedo l'ora di leggere del peccato al cioccolato!

    RispondiElimina
  2. Bentornata mi sei mancata anche se non ho mai commentato un abbraccio e buon lunedì angela57

    RispondiElimina
  3. Che bello leggerti di nuovo..io non ti ho scritto perchè immaginavo ci fosse un motivo valido per la tua assenza e se non ne davi spiegazione voleva dire che non ne volevi dare. Ma che bello sei grande fonte di ispirazione e di gioia di vivere

    RispondiElimina
  4. Dio che gioia trovare il tuo post! SEI TORNATA!! SEI TORNATA!!!

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.