22.7.15

Libri di ricette che amo

Ritorno con un post che suggerisce i titoli che fanno parte della mia mensola dedicata ai libri di ricette, o meglio dire libri che parlano di cucina, alimentazione, amore profuso nei cibi e donato attraverso di essi.
Chi ama cucinare sente quanto ogni passaggio sia una ricerca di colori, sapori, mescolati alla curiosità, alla tradizione e alla salute, ma soprattutto sia un concentrato di amore. 
Quel film meraviglioso e poetico, Come l'acqua per il cioccolato, tratto da un altrettanto delicato libro di Laura Esquivel dal titolo Dolce come il cioccolato, parla e racconta in modo magnifico e magico, proprio dell'amore e la sua manifestazione anche attraverso il cibo. 


nigella lawson tessa kiros ella woodward

Ritornando a noi, quello scambio tra i libri, raccolte di ricette e fotografie, e le mie mani e i miei occhi mentre cucino, mentre penso e ragiono su cosa preparare, è una sorta di regalo alla vita, l'impronta di un'orma posata pesante e importante nelle abitudini vicino ai fornelli, sia che si tratti di pietanze dolci che salate. 
Ecco perché, davvero, difficilmente riesco a staccarmi da questi tomi, a differenza di altri volumi di altro genere, proprio perché diventano parte concreta e reale della mia vita, soprattutto legata all'aspetto così profondo del cibo, sia come nutrimento del corpo che nella sua valenza più simbolica, attaccato alla vita e all'amore.

How To Be A Domestic Goddess: Baking and the Art of Comfort Cooking di Nigella Lawson

Questo è uno dei primi libri che ho amato di questa autrice, sapete quanto sia stata una mia musa ispiratrice e quanto le sue ricette siano sicure nel risultato. La mia edizione è in lingua originale inglese, credo la prima, come potete notare dalla copertina rigida, ma la si può trovare anche in italiano con il titolo Delizie Divine .


delizie divine

Mi ha accompagnato lungo pomeriggi lenti, i miei ricordi indugiano su temperature fredde e clima uggioso, con curiosa necessità di trovare ricette di conforto dagli ottimi risultati. 
Questo libro è suddiviso in capitoli facilmente individuabili, a seconda di categorie di preparazione e pietanza: torte, biscotti, dolci al cucchiaio, cioccolata, pane e lievitati, bambini, Natale e conserve (in senso più ampio). E' proprio da quest'ultimo capitolo che risale la mia abitudine, che porto avanti da tanti anni, di conservare lo zucchero in un barattolo insieme a varie stecche di vaniglia, per ottenere lo zucchero vanigliato fatto in casa.

La ricetta di cui parlo poco sotto l'ho ripetuta tante e tante volte, utilizzando altri tipi di frutti rossi, surgelati in mancanza di quelli freschi. Ma ancora adesso adoro il risultato, semplicemente ripescandolo dai cassetti semichiusi della memoria.


ricetta nigella lawson

Cranberry upside-down cake

Ingredienti

50 g e 125 g di burro
150 g e 125 g di zucchero
175 g di frutti rossi
125 g di farina per dolci con lievito
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di cannella in polvere 
2 uova
circa 1 cucchiaio di latte

Riscaldare il forno a 180°. 
Mettere i 50 g di burro a sciogliere in una padella, versare 150 g di zucchero e mescolare, aggiungere i frutti e lasciare da parte. Mettere in un mixer la farina, il sale, la cannella, 125 g di zucchero, 125 g di burro, e le uova e accendere per mescolare uniformamente e aggiungere poco latte fino ad ottenere una consistenza morbida. Sistemare i frutti in una teglia di circa 20 cm di diametro e aggiungere l'impasto sopra i frutti, cuocere in forno per circa 30 minuti. A cottura ultimata rovesciare, capovolgendola, la torta su un piatto da portata, facendo attenzione a non bruciarsi. 

Lo so, la quantità di zucchero è indecente, io ho sempre eliminato quello mescolato ai frutti e diminuito quello dell'impasto, mentre il burro l'ho lasciato come indicato. 
In fondo, qualche volta si può godere della meraviglia dolce e goduriosa di certi dolci.  

Apples for Jam: Recipes for Life di Tessa Kiros

Ammetto che questo libro mi ha inizialmente colpito per la sua copertina, si. E questo mi fa riflettere su quanto la prima immagine, il primo colpo d'occhio sia quella che po' incuriosirci ed avvicinarci ad un prodotto. Nello specifico, prima di comprarlo, ricordo di aver avuto uno spunto positivo da un post di Soulemama, non ricordo neanche per quale ricetta, ma infine l'ho comprato. E non me ne sono mai pentita. 

ricetta tessa kiros

L'autrice di origini greche e finlandesi, ma nata in Gran Bretagna, vive in Italia, in Toscana, e nel libro riporta alcune ricette, semplici, legate a ricordi o abitudini familiari. 
Gli argomenti, e i cibi, sono suddivisi in colori. 
Noi abbiamo fatto nostre un paio di ricette di un alimento giallo: le uova. 


apples for jams tessa kiros libro

Uova con pane e burro

Ingredienti
1 uovo 
mezza fetta di pane
burro quanto basta

Cuocere alla coque l'uovo, imburrare la fetta di pane, tagliarlo a cubetti e metterlo in una ciotola, rompere l'uovo versarlo sul pane e mescolare velocemente. 

E' una ricetta dal sapore accogliente di famiglia, perfetta per quelle sere pigre e stanche, ma con il desiderio di mangiare qualcosa che scivoli nella coccola e nel cibo che consola. 

Deliciously Ella: Awesome Ingredients, Incredible Food That You and Your Body Will Love di Ella Woodward

Questo libro è un acquisto piuttosto recente, ho conosciuto l'autrice attraverso il suo blog e mi è sembrato interessante. Mi ha colpito la sua storia e di come sia riuscita a risolvere i suoi problemi di salute attraverso l'alimentazione vegana, e soprattutto il libro risulta allegro e le ricette assolutamente deliziose e invitanti. 


deliciously ella book ricetta caramelle burro mandorle
deliciously ella book

Le ricette che ho provato purtroppo non sono riuscita a fotografarle, ho preso ispirazione su come cucinare alcuni piatti di verdure, soprattutto, come per esempio il carpaccio di rape rosse, o insalata di carote, arance e anacardi (molto molto gustosa).

Voglio però condividere una ricetta che non ho ancora sperimentato, ma che è lì che mi frulla in testa dal primo giorno che ho sfogliato il libro.

Caramelle morbide al burro di mandorle

Ingredienti
2 tazze di datteri medjool
10 cucchiai di burro di mandorle
4 cucchiai di olio di cocco
3 cucchiai di polvere di cacao non raffinato

Cuocere i datteri in poca acqua bollente per circa 5 minuti, scolarli e lasciarli raffreddare, mettere il burro di mandorle, il cacao e l'olio di cocco, infine i datteri freddi in un mixer e mescolare l'impasto fino a che abbia raggiunto una consistenza appiccicosa e omogenea. Rivestire una teglia con carta da forno, stendere l'impasto sopra e mettere in freezer per 3 ore. 
Conservare in freezer e servirsi ogni volta lasciandole poco tempo a temperatura ambiente per permettere che si sciolgano leggermente.

Il burro di mandorle è uno dei nostri alimenti preferiti, soprattutto i bambini lo adorano e io lo aggiungo spesso anche al condimento della pasta. E' ricchissimo di vit E, calcio e ferro, eccezionali contro l'anemia e per aiutare la crescita sana dei bambini.

Sperando che questi titoli vi siano di ispirazione vi auguro buona giornata.

Seguimi anche su



2 commenti:

  1. Grazie per condividere le tue esperienze che trasmettono amore e calore, cura e autenticità per le cose buone e belle, Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cara, grazie a te di leggere e fermarti a commentare .
      a presto
      ester

      Elimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.