29.6.15

Consigli per frullati gustosi e sani

Oggi voglio condividere con voi parte della mia esperienza che sto portando avanti con i frullati. Dopo aver acquistato un ottimo frullatore , cercandolo con il boccale in vetro per ovviare all'uso della plastica, e di grande potenza, sono ormai mesi che i frullati fanno parte del nostro quotidiano sia a colazione che a merenda, ma vi confido anche prima di cena, se sento un languorino che voglio smorzare con qualcosa di sano. 


frullato vegano
frullato vegano
Banana, semi di lino, fragola, arachidi con latte di mandorla, guarnito infine con semi di chia

Parlo prima di tutto del frullatore perché, se si vuole ottenere un risultato cremoso, e con ingredienti ben triturati e omogenei, è il primo passo da valutare. Ci sono alimenti virtuosi che necessitano di essere sminuzzati per essere bene assimilati, come è il caso dei semi di lino, e poiché  la loro corteccia risulta essere molto resistente, se non si ha un buon strumento di lavoro, non si ottiene il risultato sperato.

In ogni frullato sono presenti i semi di lino.

Il sapore è quasi inesistente, ma hanno proprietà fantastiche, sono ricchissimi di acidi grassi omega 3, di manganese, magnesio, fosforo e rame, inoltre sono ricchi delle vitamine del gruppo B. I preziosi oli contenuti si deteriorano rapidissimamente, quindi è necessario consumarli crudi e al momento, ecco perché amo aggiungerne un cucchiaio ad ogni frullato. 


frullato vegano
frullato vegano
Banana, semi di lino, fragola, pera e latte di mandorla, guarnito infine con semi di chia

In ogni mio frullato è presente la banana. 

Questo frutto oltre a dare la giusta densità mi permette di non utilizzare zuccheri aggiunti, in particolare se la scelgo molto matura, e regala molti sali minerali e fibre. In questo periodo di caldo intenso il potassio di cui è ricca è un vero toccasana, quindi la aggiungo ad ogni frullato senza problemi. 

In ogni mio frullato è presente un latte vegetale.

Negli ultimi anni abbiamo diminuito il consumo di latte vaccino, nonostante sia sempre presente a tavola il parmigiano stagionato per 36 mesi e saltuariamente yogurt bianco e formaggio (scegliendo se possibile prodotti biologici). Con le mandorle non pelate produco spesso il latte di mandorla, è facilissimo e molto veloce da preparare, e quindi solitamente aggiungo questo latte per amalgamare il frullato, ma mi capita di utilizzare quello di riso, oppure del succo di frutta o spremute.


frullato vegano
frullato vegano
Banana, semi di lino, pesca, fragola, avocado e latte di riso, guarnito infine con semi di chia

A queste basi aggiungo a piacere altri ingredienti a seconda della disponibilità del momento. Qualche arachide dona un gusto caramellato, mentre le fragole contribuiscono ad ottenere un colore rosato, arricchendo di fibre, sapore e vitamina C. Le fragole le ho congelate in quantità nel loro momento di maggiore maturazione.
Se volete potete aggiungere burro di mandorle, nocciole o arachidi, oppure se preferite, direttamente il frutto secco e frullare un po' più a lungo. 

Voi avete suggerimenti? 

Vi auguro una splendida settimana.


Seguimi anche su



16 commenti:

  1. Bellissimo questo post e meravigliosi i tuoi frullati. Io li adoro e una volta a settimana osservo una giornata di detox in cui mi nutro solo con succhi, centrifughi, frullati, tisane e acqua. Una bellissima esperienza di ascolto del proprio corpo e assenza assoluta di fame. Uno dei miei preferiti in questa stagione è ananas, acqua e zenzero. Semplice e spumoso!

    RispondiElimina
  2. grazie per il tuo commento! mi piace l'idea della giornata detox, ma devi stare a riposo? o ce la fai a continuare le normali attività quotidiane? la mia paura è che poi mi calino drasticamente le energie ;)
    proverò sicuramente l'ananas con lo zenzero, mi hai incuriosita, grazie!!!

    RispondiElimina
  3. io aggiungo cannella e semi di girasole!!!!!!
    poi un bel frullato con chicchi di caffè.........e banana...
    il mio preferito è banana noci e uvetta!!!!!!
    con i semi di lino no avevo mai provato ..proverò sicuramente!!
    ciao ester e auguri!!
    veronica

    RispondiElimina
  4. Ho scoperto che il latte vaccino non mi fa bene. Ho ascoltato i segnali che mi mandava il mio corpo e una mattina mi ha detto: Che è sta schifezza che mi fai bere??? Da allora la mattina mi faccio il the e sono pure dimagrita un po'!!!
    Belli questi frullati!!! Io li faccio di tanto in tanto ma dovrei farli più spesso.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  5. Complimenti per il blog molto interessante. Ti seguo anche su Istagram e mi piacciono molto le tue foto e le ricette . a presto continua così

    RispondiElimina
  6. Complimenti per il blog molto interessante. Ti seguo anche su Istagram e mi piacciono molto le tue foto e le ricette . a presto continua così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di esserti fermato a leggere :)
      a presto

      Elimina
  7. Mi risulta che i semi di lino vadano assolutamente tritati perche non vengono digeriti dai succhi gastrici se interi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti!!! ecco perchè è necessario un frullatore potente, in modo che si triturino bene insieme agli altri ingredienti! il mio funziona alla grande!!!

      Elimina
  8. Ciao, leggo i tuoi post sempre con piacere e mi hai fatto venire voglia di frullati. Al momento non ho un frullatore come si deve, ma se provassi a usare la salsa tahina al posto dei semi di sesamo, in modo da ovviare al problema? Grazie

    RispondiElimina
  9. Scusami, ho letto male, chissà perchè ho letto semi di sesamo al posto di lino. Forse perchè ho un barattolo di salsa tahina in frigo che non so come smaltire, se non nell'hummus che però non è gradito da tutti in famiglia. :)

    RispondiElimina
  10. grazie di leggermi e di esserti fermata a commentare ! :)
    puoi in ogni caso aggiungere la salsa thaini, io spesso uso anche i semi di sesamo, e se tu li hai già pronti in salsa è perfetto, basta che la dosi a seconda del tuo gusto :)
    ricordati di abbinarlo sempre ad una buona fonte di vit c (es puoi spremere anche un pò di limone se non usi il latte) in questo modo riesci ad assorbire tutto il calcio di cui i semi di sesamo sono ricchissimi.
    buon frullato!

    RispondiElimina
  11. Grazie mille! Nel frattempo ho acquistato il frullatore consigliato da te. Non vedo l'ora che arrivi!
    E intanto vedo se riesco a procurarmi i semi di lino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vedrai che non rimarrai delusa!! :) fammi sapere ;)

      Elimina
    2. Ciao! Ieri primo frullato con quello che avevamo, fragola pesche e lamponi di casa e poi albicocche e un pochino di succo di agrumi senza zucchero. Ottimo! Ai bambini è piaciuto molto e quello che abbiamo avanzato sarà la loro colazione di questa mattina. Tu sai per caso se può andare bene conservare il frullato, comunque per non più di 24 ore? A buttarlo non ci penso neanche, piuttosto la prossima volta ci faccio dei ghiaccioli.
      Grazie di tutto! :)

      Elimina
    3. sono felice che tu stia già sperimentando!
      per quanto riguarda il frullato, no, è meglio consumarlo subito, la frutta in particolare si ossida velocemente e oltre a modificarsi il sapore, le sostanze nutritive preziose vanno deteriorandosi. L'idea di farne dei ghiaccioli è OTTIMA anche io spesso utilizzo questo stratagemma!!! brava!

      Elimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.