13.2.15

Hervè Tullet

Ci sono dei piccoli libri, capolavori di immaginazione e arte che sono un regalo per l'anima dei nostri piccoli. Lui, Hervè Tullet, è entrato nelle nostre serate con un paio di libri deliziosi che hanno poche parole scritte, ma che aiutano la partecipazione attiva del bambino con noi genitori.


the game ok light

 Nel nostro caso nel momento prima di dormire, in particolare The game of light, ha esorcizzato una certa paura del buio che stava prendendo piede negli ultimi tempi. Certo non l'ha risolta del tutto, ma ha aiutato a trovare un certo fascino anche nelle ombre buie della notte, l'importante è munirsi di una torcia prima di iniziare.

 The game of Finger Worms allo stesso modo, è una risorsa di divertimento e interazione positiva, basta un dito e un po' di fantasia.

Voi conoscete questo autore fantasioso? 

Cosa farete questo weekend? Io personalmente cercherò di riprendermi da un'influenza prepotente giunta inaspettata, mentre cercavo di curare Ehan. Lo sto facendo a suon di vitamina C e brodo di gallina. 
Spero sia sufficiente.

Buon weekend di S. Valentino.




Seguimi anche su



2 commenti:

  1. Lo adoro e l'ho utilizzato con i miei bambini per dei lavori in sezione. Ho una classe multietnica, la comprensione linguistica è spesso carente o assente, quindi con i bambini stranieri c'è necessità di coinvolgerli attraverso "letture d'immagini", colorate e accattivanti.Ho utilizzato "Il gioco di mescolare l'arte", che mi ha permesso di far sperimentare ai bambini l'arte con linee, forme, punti e colore e di esercitare la loro motricità fine, senza bisogno di storie troppo lunghe che non avrebbero seguito. Dopo aver giocato, toccato, disegnato, ogni bambino ha costruito un "mini" libro da mixare, fatto di macchie, linee curve, spezzate, cerchi, quadrati, schizzi di colore...utilizzando numerose tecniche, dall'acquarello, alla tempera, ai gessetti bcolorati...infine abbiamo appeso questi mini libri di cartoncino aperti a mo' di girandola al soffitto della stanza...col vento, con i movimenti iniziano a girare, creando una sorta di gioco senza fine. Ho utilizzato anche "COLORI", è stata una lettura coinvolgente anche per quei bimbi che, pur non conoscendo la nostra lingua, potevano esprimersi attraverso la gestualità. Davvero da consigliare, brava Ester!

    RispondiElimina
  2. Anche noi abbiamo questo libro,ma in versione italiana e lo abbiamo consumato a forza di leggerlo e giocarci. É davvero coinvolgente e fatto bene. Non conoscevo quello sull'arte di cui parla Irene e mi piacerebbe provarlo,grz del consiglio

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.