18.3.13

Viaggiare con la mente

Il viaggio inizia da un sogno, il primo viaggio è quello che si compie con la nostra immaginazione attraverso un sogno o un desiderio e in questi giorni sto mettendo davanti a me proprio questo primo passo seppur ferma sulla mia sedia. Ho trovato con Airbnb un piccolo appartamento in affitto nel cuore di Parigi per soli 29 euro a notte e 4 posti letto, e già sogno la baguette sotto al braccio la mattina e un croissant originale per colazione. Immagino il mio naso all'insù sotto la Torre Eiffel e magari di incontrare per un caffè Daniela che seguo da tempo ma solo virtualmente.


A Edinburgo sono stata molti anni fa, anzi meglio qualche vita fa e mi piacerebbe poter sperimentare ancora quelle passeggiate nella via principale con tanti pub da un alto e l'altro della strada, ma vorrei dormire in un ostello per sentirmi giovane e spensierata e far respirare quell'aria di viaggiatore errante anche ai miei piccoli.
Ci sono camerate da 6 che per noi sarebbero perfette.


E poi mi spingo lontano, con il cuore e con gli occhi, il Brasile. Guardo i voli e rimango pietrificata dalla durata del viaggio ma so che se lì voglio andare tanto devo volare, mettendo da parte la mia paura che è andata sempre più crescendo con l'età, con il numero dei figli e non so che altro, forse è solo fisiologica. Immagino quella natura forte e dirompente accanto a tutto ciò che un paese all'avanguardia può offrire. 


Adesso però ritorno qui, sulla mia sedia, a Bologna e smetto di viaggiare, mi preparo un caffè, lo macchio con una goccia di latte e scrivo un piano d'azione dettagliato. Dove mi porterà? 


Voi sognate e viaggiate ad occhi aperti? State organizzando qualche viaggio? Quale metà vi piacerebbe raggiungere?





Follow @kosenrufumama

24 commenti:

  1. Sulla scia di San Patrizio, sogno di tornare in Irlanda ma poi il sogno corre molto più in là e molto più in alto: il Nepal, il tetto del mondo, dove il silenzio è silenzio davvero e ti riempie di pace.
    Buona settimana e buoni sogni Ester!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il verde dell'irlanda mi ha sempre affascinato :)

      Elimina
  2. di viaggi con la testa ne faccio parecchi..!!!
    il mio sogno è andare in svezia e norvegia........Lo sogno da sempre ma con lì'arrivo dei figli e il poco entusiasmo di mio marito,. ci vado solo tramite foto e libri e internet.
    però un viaggio a breve lo faremo in puglia......e vedremo come andrà.....chiaramente spero che no venga a mancare il nostro appuntamento con la montagna e il nostro rifugio, con riscaldamento a legna e i rumori dei versi degli animali...... e uno spettacolo di cielo da fare invidia ad un astronomo..
    buona settimana Ester......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche noi non aspettiamo altro che ritrovarci nel quel del ridente paesello, anche noi con stufa a legna e bosco fuori dalla finestra ;)

      Elimina
  3. io fuggo virtualmente ogni santo giorno.... e la settimana scorsa, di getto, ho prenotato un week end a Venezia.. per cui parto dopodomani! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, così si fa, un bel piano d'azione. azione. questa parola ha in sè il senso del movimento :)

      Elimina
  4. Sto organizzando una "3 GIORNI" in Umbria per tutti e 4 !!! Gubbio, Spoleto, Spello...Non vedo l'ora!!!

    RispondiElimina
  5. ester se passi da me c'è una sorpresa per te!!!
    grazie baci e buona giornata

    RispondiElimina
  6. Io viaggio continuamente con la mente, si può dire che lo faccio ogni giorno...in questi stiamo pensando alle vacanze estive e mi piacerebbe un viaggio in Asia, ho trovato un itinerario bellissimo in Cambogia ma bisogna vedere se riusciremo con le ferie ad andarci.Viaggerei tutto il tempo, mi piace troppo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci sono giorni e periodo come quello presente che mi vedo sempre più spesso viaggiare ad occhi aperti ecco perchè ho scritto oggi ;)

      Elimina
  7. io amo l'Irlanda, è uno dei miei piccoli sogni....grazie per questo bellissimo post

    buona nuova settimana
    Lena

    RispondiElimina
  8. a me piacerebbe tanto tornare in Giappone ma penso sia meglio aspettare che il piccoletto di casa sia un po' più grande (ora ha 1 anno) in modo da fissare i ricordi del viaggio.
    Così...forse..anche per te potrebbe essere meglio partire per il Brasile quando il tuo avrà qualche anno in più. Che dici? ;)
    Ma intanto può essere divertente progettarlo tutti insieme..compresi Ethan e Daphne! :)
    (superando pure certe ansie...che poi è normale avere ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il giappone lo vedo così lontano che mi sembra irraggiungibile, ma se organizzo un viaggio là penso che sarebbe coronare il sogno della mia vita, il buddismo che pratico ha la sede principale proprio lì e per me sarebbe veramente incontrare il mio maestro! :)

      Elimina
  9. Anche io viaggio tanto con la mente... purtroppo da qualche anno solo con la mente! con due bimbi piccoli (3 anni e 1/2 e 16 mesi rispettivamente) non ce la faccio proprio a fare un viaggio vero... o forse mi faccio scoraggiare inutilmente? Tu che ci sei già passata cosa ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sai credo che si possa fare, certo bisogna trovare itinerari e interessi che possano coinvolgere un pò anche loro, una piscina, un luogo aperto da esplorare, o un parco ben attrezzato oltre che un hotel familyfriends :)
      il mio più bel viaggio l'ho fatto con i miei primi 2 piccoli che avevano circa 2 anni e 9 mesi
      SI PUO FARE!!! ;)

      Elimina
  10. adesso un bel viaggetto ci starebbe proprio bene... ma niente di impegnativo... magari 3/4 giorni in toscana in un bel casolare a godersi amici e famiglia...
    eeehhh (sospiro...)...
    è così bello viaggiare con la mente... chissà, magari presto anche nella realtà!
    buon viaggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. KIKKA il bello è che il viaggio inizia prima nel nostro cuore e poi si trova fuori nella realtà ! ;)

      Elimina
  11. viaggiare...che bello! io l'ultimo l'ho fatto che ero incinta del primo, matteo. in danimarca. meraviglioso! spero di ricominciare presto! intanto...buon viaggio a voi!

    RispondiElimina
  12. Io sto puntando Parigi per i miei 10 anni di matrimonio che arriveranno l'anno prossimo...chissà!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh si, Parigi è sempre Parigi, specie per festeggiare l'AMORE !!!! :))

      Elimina
  13. terry Rio vermelho24 marzo 2013 15:53

    no non' così lungo anzi ...meno lungo che una tua giornata tipo...non disperderti in viaggetti...in aereo vedo sempre bimbi piccoli anche nati da poco...puoi sempre prendere dei posti speciali per chi ha bimbi...è molto piacevole volare e la paura sparisce...la macchina è ben più pericolosa...e se ti fai spaventare adesso diventi ansiosa e terrai legati anche i figli...quando vorranno viaggiare. baci amica ti aspetto, non quando Edoardo sarà cresciuto...ricordo che traversammo i Pirenei con 2 nipotini ...uno di 1 anno e mezzo e l'altro di...3 mesi su una Diane 6. In aereo c'è un confort ottimo.

    RispondiElimina
  14. Ciao
    Mi chiamo laura e mi capita da tempo una cosa strana che mi affascina quanto mi spaventa...spesso dal nulla in qualsiasi situazione reale io mi trovi sia lavoro che a prendere un caffe con un amico, senza poter fare nnula per fermarla la mia mente mi porta via dal luogo reale e comincio a viaggiare . Ieri ad esempio ero in una casa vicino a un bosco mai vista con i muri un po vecchi ma carina calda era il buio dell prima sera e riconoscevo intorno un mare di agrifogli e sentivo l odore dell umidita' e del tdrreno appena bagnato, stavo x aprire le porte dell casa se non fosse che ero con il mio compagno in macchina in pjeno giorno mentre tornavamo a casa... la sensazione che mi da dopo quando ki rendo conto di dove sono e piacevole ma come se fossi sotto effetto di qualche droga...un adrenalina pazzesc...e viaggio dappertutto in circostanze varie ma non mi rendo conto di quando inizia o finisce...vedo volti case e posti nuovi...sento gli odori...cosa sara'? Ce un qualcosa di scientifico che lo possa spiegare? Saluti da bologna.
    Laura

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.