10.9.12

Argomento scottante.

Cari tutti voi, avete trascorso bene il weekend appena passato? Avete riposato? Avete sgombrato la mente dallo stress? Avete rilassato le vostre membra stanche? Immagino che ognuno di voi abbia il proprio personale e unico metodo per arrivare a scaricare la tensione, anche se sono certa che un bel bagno caldo, pieno di schiuma profumata, possa egregiamente aiutare a questo fine. Oppure un pomeriggio su un prato, nel silenzio della natura, giusto qualche rumore lontano, un cinguettio, il frusciare del vento tra i rami degli alberi. O forse, meglio ancora, un bel massaggio rilassante fatto da mani esperte, mentre noi a faccia in giù sul lettino quasi quasi ci addormentiamo. 
Ma.
Ma che ne dite di una bella serata romantica finita poi ad amoreggiare con il proprio partner di vita? Insomma credete, come me, che questo antico e universale metodo di comunicazione profonda sia essenziale nella vita di una persona o meglio ancora di una coppia?


A me e a mio marito a volte capita di dimenticarci della sua importanza e allora io lo guardo e lo apostrofo con aria innocente "Ciao, ormai posso chiamarti mio caro amico fraterno..." E' quello il momento in cui ci rendiamo conto che bisogna ritornare a concentrarci ad essere coppia. Se non esiste più la coppia non esiste più neanche il resto, o per lo meno tutto il resto diventa molto pesante e gravoso da gestire.
E ritengo che nella coppia una sana intimità sia una parte molto importante da coltivare e mantenere giovane.
Anche voi la pensate allo stesso modo?
E con questo argomento divertente e gioioso vi auguro una settimana piena di ... Avete capito vero?


15 commenti:

  1. Sono pienamente d'accordo con te, è una forma di comunicazione da cui non può prescindere l'essere coppia. E faccio mio anche il tuo augurio, visto che tra una decina di giorni dovrò trasferirmi per qualche mese a casa di una mamma single con due gemelli appena nati per darle una mano con casa e bimbi.
    Buona settimana a te :)

    RispondiElimina
  2. Argomento molto scottante!!
    Ho imparato anchio come la quotidianità - riempita di lavoro, figli e impegni vari - faccia sì che la coppia diventi una "società di fatto", con scambi tecnici su cosa fare oggi e su come dividersi i compiti (tu porti i bambini a scuola, io pago le bollette, giusto per fare un esempio). Con il tempo ci si dimentica che l' intesa passa necessariamente attraverso momenti di intimità, che deve essere tenuta in costante allenamento, altrimenti il rischio è di non avere più altri argomenti oltre i figli e le difficoltà di ogni giorno.
    Credo la stanchezza sia un po' la causa di tutti i mali: come pensare ad una serata del tipo che ci auguri (;) ) se alle 21 non si ha più un briciolo di energia?

    RispondiElimina
  3. Condivido ogni virgola! E il tuo compagno te ne fa mai di queste osservazioni? e lui come le prende? Anche questo è importante.

    RispondiElimina
  4. @pellegrina è vero, sono importanti anche le sue reazioni. di solito sono io a fermarmi e rendermene conto e quindi poi ad apostrofarlo con quelle dolci parole, ma lui sorride sempre e capisce che è vero e ovviamente prova a porre rimedio ;)

    RispondiElimina
  5. Che bell'augurio,lo faccio anche alla nostra coppia, l'intimità non va messa in secondo piano anzi é un momento di scambio importantissimo...dai che oggi appena torna il marito... :-)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Beccata pure io sul vivo.....ehm ehm ogni tanto devo tenere il conto per non dimenticarmela.....l'intimità! Le tue sono sante parole!ILE

    RispondiElimina
  7. una serata, un pomeriggio o anche qualche ora senza bambini sicuramente è una benedizione!!... mica per niente (che poi comunque ci mancano!), ma si ha davvero il bisogno di fermarsi, parlare senza mille interruzioni o con il cervello e gli occhi a cosa fanno i bimbi... e poi spesso la routine ci prende nel suo vortice e certi momenti si mettono in fondo alla lista... bisogna riscrivere quella delle priorità... ed hai ragione, ad uno dei primi posti ci va sicuramente la coppia!!

    RispondiElimina
  8. ciao ester, argomento attualissimo. io sono così stanca stanca stanca (potrei scriverlo 100 volte) che non è che non ne ho voglia, ma non arrivo nemmeno a pensarci perché prima ho una lista di incombenze sulla quale crollo, mentalmente e non solo, ogni sera. mi piacerebe però condividere di più, con il mio lui, anche la stanchezza e sdrammatizzare e magari troveremmo anche un momento per noi. invece io rimango in attesa di carezze disinteressate, lui sembra una pentola a pressione e quando scoppia ecco i drammi "non mi vieni vicino, non è un matrimonio, non sei più la stessa ecc". allora proviamo a recuperare, ma mi piacerebbe che la complicità diventasse la base del rapporto e non uno strumento per risolvere il problema.
    per chiudere: vero verissimo, lo spazio per la coppia è importantissimo e da difendere con le unghie, da coccolare e tenere caldino. tutto nasce pur sempre da noi due, no? grazie. un bacio (PS bellissima la foto)

    RispondiElimina
  9. si poi penso anche che bisogna materialmente impegnarci, quando capitano momenti di stallo, tipo decidere un giorno e darsi una specie di appuntamento, riconoscendo la stessa valenza di qualsiasi altro impegno, scuola, lavoro ecc. invece spesso capita che questo argomento viene messo in secondo piano e passano i giorni, le settimane o i mesi.

    RispondiElimina
  10. Sono cosi stanca che mi capita di addormentarmi mentre ci penso. Poi per fotuna il mio compagno mi ricorda che abbiamo bisogno di Noi!Foto bellissima che racchiude il tutto :)

    RispondiElimina
  11. O si che capisco!!! Purtroppo il solito tram tram casa, figli, lavoro in poche parole la quotidianità porta a "dimenticarci" dell'altro. Ma non è giusto, e anche in questo bisogna impegnarsi anche xchè alla fin fine la nostra famiglia parte da noi due. Grazie x averne parlato
    ciao

    RispondiElimina
  12. Mi tocca ciò che dici. A volte è davvero difficile uscire dalla routine del 'sono stanca' e quei rari momenti in cui non si è assillati da qualcosa io personalmente ho solo voglia di stare un poco sola. E' però una cattiva compagnia questa perché spesso per la pigrizia di un attimo ci si perde qualcosa di molto più speciale, piacevole e importante.

    RispondiElimina
  13. Assolutamente approvo...anche io soffro ogni tanto di questo lato a volte un po' traballante o consumato troppo velocemente per poco tempo, bimbi etc....e allora io propongo fughe d'amore magari vicine, ma solo io e lui per ritrovarci un po'...anche solo per una serata

    RispondiElimina
  14. tutto si trasforma ...

    RispondiElimina
  15. ...che bello leggere i vostri commenti, mi sto separando e vorrei poter tornare indietro per cambiare le cose. Sto molto male, vi do un bacioa tutte e trovatelo il tempo per quella coppia che è meravigliosa!
    francesca

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.