23.7.12

Dove trovare relax.

Molti di voi sono già in vacanza, godendosi il meritato riposo e mi auguro anche il tanto sospirato relax. A me capita che, nonostante intorno tutto parli di vacanza, rilassatezza, spensieratezza, non riesca a lasciare andare la tensione. Ho capito che non devo forzarmi, ma cercare strade alternative per raggiungere uno stato di relax tale da trarne giovamento. 


Si, perchè due anni fa ci ho messo dieci giorni per sentirmi in vacanza e godermi la vita leggera e felice, con lo sguardo perso lontano, peccato che dopo appena quattro giorni dovessi rientrare a lavoro. Allora mi feci una promessa, quella di non dover più arrivare a quei livelli di stress, tali da rovinarmi quasi tutte le vacanze prima di viverle appieno... ma non sempre l'ho mantenuta. Ho capito quindi che è meglio prevenire, sfruttando ogni momento disponibile per cercare relax e godermi la vita anche prima di partire e poi anche dopo, al ritorno. 

E adesso, che non sono ancora rientrata a lavoro, ma non sono neanche andata in vacanza, inizio per tempo, perchè la vita di tutti i giorni, con un lattante in pieno svezzamento e il resto da portare avanti, non è come andare in vacanza, assolutamente, è un lavoro a tempo pieno, bellissimo ma impegnativo.

Quindi ecco la ricetta degli ultimi tempi.

Tempo per me.


Significa trovare un momento nella giornata, seppur breve, durante il quale penso, faccio, dedico energie solo a me stessa. Il momento in questione può durare pochissimo ma anche ore, dipende dalla disponibilità, ovviamente. L'aspetto essenziale è essere concentrata su di me o su qualcosa che amo. Di solito mi tolgo e metto lo smalto, oppure mi faccio una doccia più lunga, leggo qualche pagina di un libro, navigo tra i miei blog preferiti, pratico il mio mantra buddista


E' come se ritrovassi il mio centro, come se mi parlassi sottovoce, incoraggiandomi.

Tempo per stare in compagnia.


Questi momenti sono buoni tutti. Scambiare contatti tra esseri umani aiuta ad allontanare la mente dai nostri impegni, pensieri o incombenze quotidiane. A me aiuta ad aprire il cuore per poter accogliere l'altro. Se poi ci sono risate, musica, chiacchiere, allegria, allora la mia mente ritorna leggera e prende il volo.


Tempo per un piccolo lusso.


Ecco, questo momento io lo adoro, perchè ognuno di noi può vivere lussuosamente. Il lusso di poter fare colazione in una ottima pasticceria, seduta ad un tavolo con la tovaglia a quadretti color tortora, assaporando una delizia per il palato, egregiamente bilanciata nei sapori, con le gambe accavallate sotto il tavolo, con il giornale da sfogliare, come se il tempo si fosse fermato. Come fossi dall'altra parte del mondo.


Comprare un nuovo piccolo oggetto per la nostra casa, per renderla più bella, un ninnolo, niente di importante, un set di bicchieri nuovi, un asciugamano morbido e colorato per il bagno, un vaso da mettere sul tavolo con un mazzo di fiori freschi, piccoli gesti che regalano un grande lusso. 


Tempo per il riposo.

E poi appena posso, dormo. Dormo e dormo.


Perchè la mancanza di sonno fa male. E lo so bene io che prima della gravidanza vivevo costantemente con poche ore di sonno e la netta e continua sensazione di essere sull'orlo di un precipizio, e ringrazio la mia vita che con questo bambino appena arrivato mi ha dato la possibilità di riequilibrare i ritmi quotidiani ad una misura più umana e sana. 

Ma la ricetta continua, ogni giorno cambia ed entrano nuovi ingredienti. Il relax è una attitudine mentale da coltivare, lottando contro la forza intorno che ci vuole sempre efficienti, multitasking, indaffarate e piene di impegni. 

Voi avete da suggerire qualche strategia per il relax? 

10 commenti:

  1. Hai ragione quando dici che il relax è un'attitudine più mentale che altro...E me ne sono resa conto adesso che sono a casa in maternità più che mai...Ci ho messo un pò a rallentare i ritmi, dopo mesi abituata ai ritmi del lavoro, casa, impegni vari...Mi sembrava di vedere tante, troppe cose da fare intorno e che avevo lasciato indietro. Mi sono imposta di preparare le cose principali e poi di mettermi nelle condizioni migliori per dedicare tempo a me stessa...Cominciando con il dedicare tempo alle letture che avevo lasciato indietro i mesi precedenti !!
    Anche io tra l'altro ho letto da poco "Fai bei sogni"...molto carino!

    RispondiElimina
  2. Hai proprio ragione! Molte delle cose che faccio io, sono simili alle tue..ma quando arrivano quei momenti in cui ti senti sconfitta dal milione e mezzo di cose da fare, io mi siedo sul divano, cerco di fare silenzio attorno a me e rifletto ad una ad una sulle cose che "devo" fare, magicamente tutto trova un ordine di priorità, tante cose capisco che non devo farle subito e alla fine tiro le somme, ok posso fare tutto questo in soli 30 min e, la mia mente si scarica subito dello stress assurdo che avevo accumulato...un abbraccio...rilassante!

    RispondiElimina
  3. ti leggo sempre dal feed ma oggi ho voglia di partecipare.. anche io mi sento sempre sull'orlo di un precipizio quando perdo sonno, e lo perdo sempre troppo e troppo spesso!
    grazie per la sensazione piacevole che hai lasciato sulla mia giornata, anche io cerco sempre qualche piccolo momento per me, ma con "quelle due" e il lavoro è sempre + difficile...

    .. belli anche i libri, Amanda piace un sacco anche a me :)
    buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Queste tue riflessioni mi toccano da vicino, io tendo a voler fare molte cose nella stessa giornata, dal cucinare bene all'avere la casa in ordine, al lavoro etc..oltre allo sport, al tempo per la coppia.Molte volte riesco a fare tutto, altre no.Ci riflettevo proprio poco fa, di come le mie giornate siano sempre pienissime, stupende, ma pienissime.
    Devo ancora imparare a fermarmi per bene, sono sempre in movimento o con il corpo o con la mente!
    Però ogni giorno ci sono i momenti di relax, ad esempio ho appena messo sul balcone del "sun tea" in infusione con tante foglie di menta che ho raccolto stamattina nell'orto, e progetto di berlo stasera tardi quando tornerò a casa dal lavoro :-)

    RispondiElimina
  5. "Il relax è una attitudine mentale da coltivare, lottando contro la forza intorno che ci vuole sempre efficienti, multitasking, indaffarate e piene di impegni. "
    niente di più vero!!
    io, in questi pomeriggi, sono sola in casa (grande, grandissimo lusso!!), perchè mia figlia esce alle 13.15 dalla colonia e la riprende mia suocera... ogni volta mi riprometto di fare mille, duemila cose arretrate e che posso fare solo quando son sola... ma inevitabilmente sono ko, spesso mi addormento appena mi siedo... ed ho capito che, come dici tu, bisogna assecondare il proprio corpo... lui conosce meglio di noi i nostri bisogni reali...
    strategie di relax? penso che ognuno ha le sue e le tue sono ottime!! sicuramente rigeneranti!

    RispondiElimina
  6. che bello...
    io il relax ultimamente lo sto trascurando un po'.
    rincorro le giornate [e anche un po' la mia felicità]

    baci

    RispondiElimina
  7. O, Ester, sono in un periodo in cui mi sono allontanata dalla mia finestra del blog, pero' leggo tuttora alcuni blog, spesso molto dopo che i post siano stati pubblicati, e se sfoglio velocemente il mio filo RSS, i tuoi chiamano sempre la mia attenzione, e non sono mai delusa : nelle tue parole trovo sempre tanta vicinanza con i miei pensieri, con le mie preoccupazioni e i miei desideri nella vita. Ormai prendo raramente il tempo di scrivere commenti, ma oggi mi è venuto l'impulso di dirti quanto ti sento vicina, e quanto mi fà bene leggerti.. Ecco tutto li.. :) Sei nei miei pensieri..

    RispondiElimina
  8. Excellent pieces. Keep writing such kind of
    info on your page. Im really impressed by your blog.
    Hello there, You've performed an incredible job. I will definitely digg it and for my part recommend
    to my friends. I am confident they'll be benefited
    from this web site.

    Take a look at my webpage :: live jasmin

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.