20.6.12

Quaderno fai da te.

In questi giorni di calma campestre ho rispolverato un'attività che mi avevano colpito nel libro di Amanda Blake Soule, alias Soulemama, The rhythm of family

Il libro dei fiori. 

Quale migliore attività da svolgere qui in campagna, dove piante, piantine, fiori e fiorellini se ne trovano in gran quantità? 
Servono 
4 fogli A4 
un cartoncino che sia circa un cm più largo di metà foglio
un filo resistente
e colori con cui disegnare la copertina 

Io ho piegato a metà i fogli dal lato corto, così Daphne ed Ethan li hanno potuti tagliare, sono così diventati 8 fogli.
A questo punto li ho piegati nuovamente, pressandoli bene, e ho scelto due punti dove ho praticato dei fori per far passare il filo per assemblare il quaderno.
Amanda questo passaggio lo prevede cucendo i fogli usando la macchina da cucire, io ho preferito invece usare un filo bianco da ricamo che infilato nei fori un paio di volte tiene fermi i fogli.
Ho piegato il cartoncino a metà e creato due fori in corrispondenza di quelli dei fogli e ho fatto passare il filo all'ultimo giro. Ho annodato stretto e poi fatto un fiocco che non si possa sciogliere.


Daphne e Ethan hanno completato questi passaggi con il mio aiuto per creare il lavoro un pò più preciso. 


L'entusiasmo è esploso nel momento della creazione, i bambini erano affascinati dal poter creare materialmente un loro quaderno, è stata importante anche la scelta del fiore per la copertina e il disegno che hanno realizzato. Poi di corsa fuori per cercare un fiore da riportare al'interno. 

Ora i quaderni sono sparsi per casa e vengono aggiornati con minore entusiasmo ma sicuramente con maggiore consapevolezza e desiderio di testimoniare attraverso il disegno. 
A seguire sono stati richiesti altri quaderni per appuntare:
poesie
i regali da chiedere a Babbo Natale (ma ho detto che Natale è lontano e ora Lui non legge!)
gli avvenimenti belli e brutti di questa estate
varie ed eventuali.


Quasi quasi ne preparo uno anche per me e per le mie ricette.




10 commenti:

  1. quore? O.o
    doro? o.O
    Per è davvero una bellissima idea!

    RispondiElimina
  2. ma quanta tenerezza mi ha fatto quel "quore"? Quanta? L'idea del quaderno è molto carina, noi finora ci siamo limitati a raccogliere, seccare qualche fiorellino e fare una specie di raccoglitore

    RispondiElimina
  3. Le idee più semplici sono sempre quelle più efficaci!
    Bello!

    RispondiElimina
  4. E' tutto così delizioso....i quaderni sono un'idea perfetta ,che rimane negli anni.....attendiamo con ansia il tuo quaderno di ricette!

    RispondiElimina
  5. Bellissimi!! Anch'io ho appena fatto un post molto simile al tuo:)))
    ciao

    RispondiElimina
  6. una bellissima idea!
    da rubare!!

    RispondiElimina
  7. E' proprio come il libro che ho preparato io per le ricette scritte a mio figlio...
    Che belli che siete Ester.
    un abbraccio
    anna

    RispondiElimina
  8. Letto il titolo del post mi sono detta "ahia una cosa infattibile per me...."
    Invece è un'idea geniale ma realizzabile in poche mosse e direi che possono provare anche le belvette.......

    RispondiElimina
  9. Grazie per la bella idea! Ho pensato di fare nello stesso modo un libro-vacanze: i bimbi ed io staremo 1 settimana al mare senza il babbo per la prima volta... e ho pensato che un libro-vacanze in cui disegnare e incollare tutte le cose che facciamo giorno per giorno può essere un bel modo per sentirlo vicino :-)
    ciao!

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.