26.1.12

Un mese, circa.

Si, è passato poco più di un mese, sembra ieri, ma in realtà è già un mese. Il tempo vola e ogni giorno si arricchisce di nuove esperienze. 
Edoardo cresce come un vitellino. Desideravo un latte burroso ed evidentemente così è. Continua a mangiare ogni 2 ore, ma di notte mi regala un intervallo di 4 ore. Non mi sembra vero. 


Nonostante sia il terzo figlio ho dimenticato buona parte del quotidiano con un neonato, i particolari, le esigenze e le piccole problematiche da risolvere. 
Per esempio.
I brufoletti che compaiono e si spandono sul viso fino al collo e testa, dermatite soborroica tipica dei lattanti, li detergo bene bene con olio di mandorle, lasciandolo agire per 5-10 min,  ho scoperto che hanno giovamento anche con una soluzione di miele e acqua (90:10). Inoltre non è indicato il contatto con la lana, che può irritare.

Allattarlo a volte diventa difficile, perchè il flusso di latte è particolarmente forte (il latte è anche molto abbondante oltre che burroso) e quindi Edoardo mangia, ingoia aria e poi gli va di traverso e rischia di strozzarsi. Quindi pianti a non finire, si innervosisce e, quando ricomincia, tutto è ancora più complicato. Prima della poppata se riesco me lo tiro un pò con il tiralatte così che il flusso sia più moderato e cerco di tenere lui in una posizione che sia a 45° rispetto al mio corpo.


Il ruttino. Parliamone. Dopo una poppata deve farlo, e anche più di uno, altrimenti è capace di svegliarsi anche 10 volte, infastidito, innervosito (e ci credo bene, lo sarei anche io!), così interrompe il sonno, a volte non riesce proprio a dormire e tutto diventa più difficile. Quindi ho rispolverato le vecchie tecniche, tenendolo affacciato sulla mia spalla, con le braccia fuori, il suo corpo lungo il mio torace ma leggermente allontanato, in modo da rilassare il più possibile il suo stomaco. Funziona.
Se avete altre tecniche accetto suggerimenti.

Ma il quotidiano è anche.

Il momento del bagnetto che per lui è un toccasana, in silenzio e con lo sguardo rilassato mentre sgambetta nell'acqua calda, senza sapone, semplice pura acqua.

La soddisfazione di poter fare pipì ad ogni cambio, libero come una fontana, e annaffiare gentilmente intorno.


Il sonno tipico del dopo poppata, con lo stomaco pieno e le labbra bianche di latte, con le braccia e le mani ai lati della testa, poggiate sul cuscino.

E qui mi fermo, ma potrei andare avanti per ore. Ogni istante è una scoperta, un nuovo passo verso la conoscenza reciproca, un momento di gioia.

Domani, venerdì, sarò in diretta radio con MammeInRadio, dalle 14.00 alle 15.00. Chi di voi vuole partecipare alla diretta o semplicemente ascoltare è il benvenuto. 
E intanto vi auguro una splendida giornata.

20 commenti:

  1. Quanto vorrei fare una nanna come quella che fa lui appeso nelle fasce marroni!

    RispondiElimina
  2. Siete davvero tenerissimi tu e il tuo bimbo...:-)

    RispondiElimina
  3. grazie di questo post ester
    serve a focalizzare che dietro alle difficolta' c'e' tanto bello.
    io sono un po' immersa nella difficolta', ma ora ne esco.
    :*
    ps niente consigli, vai gia' alla grande cosi ;)

    RispondiElimina
  4. siete una meraviglia. vi abbraccio tanto.

    RispondiElimina
  5. Come ti capisco! Il mio nuovo nipotino non ha nemmeno due settimane e...guardando le tue foto penso che il proverbio "Tutto il mondo è paese" mai fu più azzeccato! Le stesse sensazioni, gli stessi attimi intensi tra la neomamma e il suo piccolino, le stesse tenerezze, quando guardo mio figlio col suo piccolo in braccio rimango ammutolita tanta è l'emozione nel vedere quella complicità innata! E rivedo me, come in un fotogramma, giovane mamma con lui in braccio, e penso che la vita è meravigliosa a regalarci tanto, così tanto!Ti lascio al tuo bel da fare, cara mamma, un bacetto al piccolo Edoardo e al resto della tua cucciolata! Magu

    RispondiElimina
  6. Sono davvero istanti magici e estremamente volatili!

    RispondiElimina
  7. Che belli che siete complimenti!
    Il mio secondo sta crescendo anche lui così velocemente che ha già 10 mesi. anche io avevo dimenticato tante cose che poi spontaneamente riemergono. Purtroppo mio figlio la notte si sveglia in continuazione e non riesco ancora a risolvere. Io mi alzo in continuazione perchè non vuole stare nel letto con noi ma solo tenuto in braccio e in piedi. E' dura e le sto provando tutte tranne quella di farlo piangere per farlo smettere non la condivido e non la applico. Se mio figlio piange vuol dire che ha un disagio e lo manifesta così non perchè è viziato e vuole solo stare in braccio ma vorrei capirne meglio le cause. Buon tutto

    RispondiElimina
  8. siete bellissimi..e domani ti seguorò moooooooooolto volentieri!

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia! è un po' che non passo di qui...mi sa un mesetto (causa malanni vari)! Edoardo è veramente un cucciolino! Domani mi riascolterò la registrazione!

    RispondiElimina
  10. Che belli che siete! Mi hai fatto tornare in mente tanti dettagli dimenticati e mi ha fatto molta piacere. Vi abbraccio :)

    RispondiElimina
  11. Ricordo con nostalgia, anche se a volte mi sembrava il tempo si dilatasse all'infinito.

    RispondiElimina
  12. Se riesco domani ti seguo volentieri!

    RispondiElimina
  13. carino sentire la tua voce per radio! Mi pare che il pubblico fosse più interessato al buddismo che al blog o alla maternità...

    RispondiElimina
  14. certo sulla maternità sei più che esuriente sul blog, non solo; le mamme sanno già tutto, conoscono la maternità,la stanno vivendo in prima persona, duque penso che sia più attrattivo sentire in che modo le altre fanno le mamme...tu sei una Buddista mamma... questo si che é interessante. Soprattutto perché riesci a parlarci con tranquillità e ci stimoli anche quando sei in mezzo a problemi vari o sei stanca!

    P.S. Peccato tu non possa fare la balia e dare un pò di latte a chi non ne ha!

    RispondiElimina
  15. Come mi rispecchio nelle tue parole cara Ester.... anzi grazie di avermi dato qualche suggerimento... non bastano mai...!
    Ti abbraccio e ti faccio ancora in bocca al lupo per questo periodo....

    RispondiElimina
  16. Che belli che siete, che bello il quotidiano con un neonato, che bella la vita cara Ester!

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.