4.7.11

Sere d'estate.

Non riesco a non postare qualcosa che abbia a che fare direttamente con l'estate, una delle stagioni più attese dell'anno, con tutto quello che ci porta incontro. Vacanze, sole, luce, vita. Proprio non ce la faccio.
Dopo la serie di Una stagione:... che ha attraversato tutte le stagioni dell'anno, che mi ha dato veramente tanto, ma che tra indecisioni e  impegni urgenti, qui ha fatto il suo corso e non è stato da me rinnovata (ma da alcune di voi si, noto con piacere!). 
Insomma, dicevo, non riesco a star ferma con tutta questa meraviglia che mi esplode intorno, e allora inizio questa piccola rubrica che dura giusto la stagione o finchè c'è la volontà e il divertimento.

Sere d'estate

Perchè le sere d'estate sono magiche, hanno una luce che accarezza e si arricchiscono di abitudini o novità splendide, che le rendono uniche e indimenticabili. 
E penso poi che tutte le sere, a metà tra il giorno e la notte, sono un piccolo sipario, un intermezzo che si avvicina al fantastico, quando i ritmi del giorno scivolano lenti (o a volte poco lenti) verso il momento del riposo rigenerante e al buio.


Eccola qui una mia sera recente, una luce rosa che sembra un quadro, sfumata con il verde lucente delle foglie di ulivo.


4 commenti:

  1. Hai ragione, l'imbrunire è sempre uno spettacolo, ma quelli estivi sono magici!

    RispondiElimina
  2. Ester, io semplicemente ADORO le tue foto. Non ci sono altre parole, trasmettono non solo la tua sensibilità ma anche la meraviglia della natura, della vita, del tempo. GRAZIE!

    RispondiElimina
  3. In questi giorni anche i tramonti bolognesi sono spettacolari ;)
    Un abbraccio
    fra

    RispondiElimina
  4. ...crepuscolo....

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.