28.9.10

Una mattina in cucina.

Buongiorno a tutti e buon inizio di settimana, anche se partiamo dal martedì oggi.
Quest'anno è ricominciata la tradizione di cucinare nella scuola di Ethan e, ricordando l'emozione dello scorso anno nel cuocere della semplice pasta al pesto, adesso mi sembra di essere quasi una veterana e riconosco in me un sentimento di forte appartenenza a quella piccola cucina della scuola d'infanzia della Bolognina, dove dalla mattina fino a dopo pranzo mi affaccendo per cucinare ai piccoli e futuri uomini della nostra società.

Il pasto inizia sempre con una insalata mista che viene divorata e richiesta spesso anche 2 volte.



Poi c'è il primo che varia a seconda delle giornate, ieri era riso integrale con verdure, zucchine e carote, arricchito da tanto parmigiano.


La seconda e ultima portata squisite patate al forno condite con sale al rosmarino, preparato dai piccoli, sgranando il rosmarino e macinando il sale.



E nel frattempo, affacciandomi alla finestra ho potuto godere di attimi di svago e divertimento nel giardino incantato.



Un abbraccio, godiamoci gli ultimi raggi di sole!

15 commenti:

  1. che meraviglia!
    io mi sono organizzata la sera per preparare il pranzo del giorno dopo ai bambini. Pensavo mi pesasse e invece mi da' una gioia immensa questo nuovo rito!
    buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  2. Mi immagino la scena! tu che cucini con amore e avvicinandoti alla finestra scorgi il tuo cucciolo. Non so perchè ma mi sono commossa. un abbraccio grande come il mondo!

    RispondiElimina
  3. Mi immagino la scena! tu che cucini con amore e avvicinandoti alla finestra scorgi il tuo cucciolo. Non so perchè ma mi sono commossa. un abbraccio grande come il mondo!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo, sei fortunata!
    Buona giornata:)
    chiara

    RispondiElimina
  5. sono belle soddisfazioni...qui i ritmi sono un pò + serrati e forse bisognerebbe a volte lasciarsi andare ..... a me già mi risulta complicato preparare la merenda giornaliera...xò poi penso che basta organizzarsi come in tutte le cose. brava

    RispondiElimina
  6. Ciao Kosenrufu Mama, buondì. Stamattina ho iniziato la lettura dei tuoi post sulla scuola steineriana. Sono belli, interessanti, e mi stanno aiutando a farmi un'idea di questo tipo di pedagogia di cui ho sentito tanto parlare, in positivo. Mi piace molto leggere che i bambini sentono la scuola come un prolungamento della loro casa, e che tutta la famiglia è coinvolta, chi cucina, chi imbianca le aule, chi risistema una panca. Ho l'impressione di leggere una favola. Grazie per la condivisione di questa bella esperienza.
    Un abbraccio,
    Barbara

    RispondiElimina
  7. chi ben inizia ...è a metà dell'opera...
    bacioni

    RispondiElimina
  8. che meraviglia davvero
    e che foto eccezionali...e Ethan carinissimo nel grembiulino rosso
    ciao
    Antonella

    RispondiElimina
  9. che cosa bella! è tutto così buono e semplice...se potessi con una forchetta una patata la ruberei! sono certa che il mio maghetto gradirebbe il sapore...:)

    RispondiElimina
  10. bello, brava, buono...w la scuola...si può ben dire in questo caso...se le hai fatte mi mandi qualche foto di domenica? baci

    RispondiElimina
  11. L'impegno per una scuola migliore e la mia perenne partecipazione alle iniziative scolastiche io li ho sempre dati. Compresa la pitturazione delle aule con tutti i bambini e un solo professore che coordinava vestito con giacca e cravatta. Per fortuna c'era il preside che dava l'esempio.
    E poi tutte le beghe per la mensa... che tristezza infinita la scuola italiana che non si salva a nessun livello.
    Io avrei voluto far frequentare ai miei figli la scuola steineriana, ma si trova a 60 km da casa mia la più vicina.
    Pazienza!!!
    Sono contenta per i tuoi piccoli e per te che sei così brava a convividere con loro tutto questo.
    Auguri di cuore per tutto il percorso che farete che, spero, sia ricco e felice.
    Anna

    RispondiElimina
  12. Che bellezza... da qui sembra tutto così fuori dal tempo, e invece sarebbe bello fosse la normalità per tutti :)
    una gioiosa giornata
    StefiB

    RispondiElimina
  13. Claudia&Giorgia29 settembre 2010 11:34

    ciao, è la prima volta che sbircio nel tuo blog e mi sento serena come se avessi fatto un bagno di schiuma. Grazie e complimenti

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.