14.10.09

Bologna.

Una segnalazione veloce per un'iniziativa speciale qui a Bologna e destinata ai bambini della città rossa.

mercato

GUARDA, GUARDA CHE SI VEDE!
LABORATORIO DI FOTOGRAFIA
per bambini dai 7 ai 9 anni

Lo stupore di vedere racchiuso il mondo che ci circonda in una scatola desterà sempre meraviglia.
Capire come funziona questa meraviglia della natura è uno degli obiettivi di: “Guarda, guarda che si vede!”; passo dopo passo, attraverso un percorso interattivo, scopriremo come è nata la fotografia e costruiremo le “antenate” della moderna macchina fotografica: le camere oscure.
Si capiranno concretamente i principi base della fotografia: l’immagine capovolta, la messa a fuoco, che cos’è il diaframma. I bambini si divertiranno e meraviglieranno, nel vedere il mondo intorno a loro apparire sopra un foglio di carta translucida.
Verranno utilizzati materiali di riciclo e le camere oscure potranno essere decorate a piacere sviluppando fantasia.

Prova GRATUITA
Sabato 17 ottobre ore 16
presso CIRCOLO MAZZINI
Via Emilia Levante, 6 – Bologna
Per INFO: MARCO Cell. 349 5952811 Mail:
loziglio1969@libero.it



portici

A tutti voi che non siete di Bologna qualche immagine speciale per voi.

bologna

Passate tutti una rilassante serata!

18 commenti:

  1. Bella Bologna!
    Ci sono passata una volta di sfuggita..tanti tanti anni fa... ma l'ho sempre sognata, guardando le scene dei film che la ritraggono.. Per esempio quel porticato che hai fotografato.. mi fa pensare a quello del bar del film di Pupi Avati "Gli amici del Bar Margherita".. ma è per caso quello?

    Le foto sono bellissime.. ritraggono una città colorata, calda, accogliente.. un pò come me la sono sempre immaginata.. e l'idea di far partecipare i bambini ad un corso di fotografia è grande... la fotografia è magia.. la fotografia è divertimento!

    p.s. Ho finalmente provato a fare la tua zuppa di zucca. Ho cotto nella pentola a pressione la zucca.. poi l'ho passata.. e fino a qui.. tutto bene!
    Alla zuppa volevo aggiungere dei cereali misti.. quindi mi sono detta.. aggiungo alla crema di zucca dell'acqua e cuocio i cereali.. sempre usando la pentola a pressione.. E' stata una tristissima esperienza.. perchè ho bruciato tutto.. :-(
    Ma dove ho sbagliato? Era la prima volta che usavo la pentola a pressione.. forse dovevo aggiungere più acqua.. ma quanta? Forse avrei dovuto cucinare i cereali separatamente e poi aggiungerli alla zuppa di zucca.. Non lo so.. Kosenrufu Mama.. aiutami tu!
    :-)
    Ti abbraccio dolce...

    RispondiElimina
  2. Ah ... Bologna ... mai stata ma vorrei davvero davvero venire... Mi sa di ...città aperta e ospitale , colta e ...dotta.
    Città di possibilità. Verrei ....davvero. Un giorno , quando passo di là...ti chiamo e ci prendiamo un caffè ...un abbraccio e mille benedizioni ...

    RispondiElimina
  3. ma sai che domani sera comincio io a seguire un corso di fotografia?
    Non vedo l'ora!!!

    RispondiElimina
  4. Che foto "calde"! E che bella iniziativa. Peccato essere distanti ...

    RispondiElimina
  5. Che bella iniziativa, per i bimbi! Ricordo ancora quando mi affidarono per la prima volta una macchina fotografica (a quei tempi a pellicola, ovviamente): avrò avuto dieci anni e mi sono fatta un giro in bici per il mio paese fotografando qua e là... e che soddisfazione, quando poi abbiamo portato il rullino a stampare e ritirato le foto! Chissà dove sono finite...

    Bologna è sempre bella... sai che oggi il mio ragazzo è proprio lì, per degli appuntamenti di lavoro? In realtà volevo scendere anch'io con lui, ma sono indietro col lavoro (forse sento il cambio di stagione, ma in questi giorni non combino nulla >_<) e a malincuore ho dovuto rinunciare. Se ricapiterà l'occasione, magari organizziamo e ci troviamo per un tè! E se incontri G per strada, oggi, salutamelo! ;D

    RispondiElimina
  6. PS va meglio, con l'influenza? spero di sì!

    RispondiElimina
  7. a bologna ho un bel po' di bei ricordi di un periodo vagabondo della mia vita...
    è una città davvero affascinante!

    RispondiElimina
  8. che bella iniziativa!
    Pensa che Lenticchia e' amante della fotografia, forse per imitazione materna. Pensavo proprio di regalargliene una per il suo compleanno, tra 10 giorni. Chissa' se anche a Firenze c'e' qualcosa del genere!
    E grazie per il regalo a chi di Bologna non e'!

    RispondiElimina
  9. Forse è meglio sottolineare che per "città rossa" si intende il collore terracotta che in passato veniva usato sulle pareti esterne delle case e che, al tramonto, si accendeva dandole l'aspetto di città rossa. Poi qualcuno ha usato la definizione come connotazione politica! Ciao...stai bene? la vita è forte! Teresa

    RispondiElimina
  10. nooo, ci voglio andare anche io!!!! finalmente un'iniziativa davvero carina per i bambini
    Bellissimi scatti, via Pescherie è veramente magica
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  11. Ciao!
    c'è una cosa per te sul mio blog, passa a trovarmi!
    un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. già, magari fossi di Bologna....

    RispondiElimina
  13. Ciao!A bologna ero stat in gita in terza media..ma mi ricordo poco!sto leggendo in questi giorni Jack Frusciante é uscito dal gruppo..non l'avevo mai letto..a parte che il libro é stupendo..mi sembra di camminare x Bologna ed ogni tanto penso a voi e alla vostra città!
    ps sono contenta di vedere che scrivi molto di più sul blog ultimamente..forse é già una risposta-cambiamento ai tuoi interrogativi di qualche post fa?ti auguro di trovare la tua strada x la felicità vera..anche in queste piccole cose..e mi fa sempre piacere leggerti!
    Daniela

    RispondiElimina
  14. ha un bel rosso la tua Bologna, l'ultima volta che l'ho vista però era nel grigio della fiera !!!

    bellissime foto !

    RispondiElimina
  15. Oh, such beautiful photos. I love that market image. Hugs.

    RispondiElimina
  16. ...LaDadaConLeMatite...20 ottobre 2009 18:30

    Carissima Ester, sono Chiara, la maestra dell’anno scorso dei tuoi splendidi bambini…
    Che gioia scoprire il tuo sito! Mi hanno parlato di kosenrufu…e così, navigando, sono arrivata qui. Sono davvero contenta delle prime impressioni che vi ha fatto la scuola…e quando scrivi che Daphne ed Ethan giocano diversamente…che le panche diventano astronavi… che tutto ritorna velocemente al proprio posto…e che i bambini sorridono di più…bè, riesco benissimo ad immaginarmelo! Ho vissuto in asilo a casteldebole più di un mese, e so come ci si sente…si respira un’aria magica. Io sto continuando il mio percorso, e più vado avanti più mi rendo conto di quanto sia importante prepararsi per quel tipo di scuola…Sento che è la strada giusta.
    In un mondo che ormai sembra essersi dimenticato del silenzio, ritrovare la quiete e la semplicità di quelle maestre mi induce a non arrendermi…e mi riempie il cuore di entusiasmo.
    Vi auguro un bellissimo anno scolastico, certa che troverete, giorno dopo giorno, molte conferme e tante sorprese…
    Un abbraccio grande ai due nanetti !!!
    Ne approfitto per farti i complimenti per il sito e le fotografie…
    Teniamoci in contatto!
    Con affetto,
    Chiara

    RispondiElimina
  17. Aaah...I think I walked down many of the same streets in Bologna. My daughter is studying at University of Bologna. After we went to Venice..we spent a lot of time there. I'll be posting pix from there as well. And - thanks for your sweet comment on my post over at Shutter Sisters!!!

    RispondiElimina
  18. Bologna è il luogo della memoria per me...quando sono giù e ho bisogno di ricaricarmi...scappo proprio lì :) passeggiate solitarie sotto gli infiniti portici e a perdermi tra le viuzze del centro storico (poetici pure i nomi).

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.