30.5.09

Astrazione.

wood

Sono tornata, mi siete mancati tutti, mi sono mancati i miei momenti di evasione qui, il raccontare e il cercare di esprimere con parole e immagini il mio vissuto e parte del mio mondo. Il motivo principale di questa pausa, forzata, è stato un intenso periodo di lavoro che oltre a tenermi lontana per le mie solite 8 ore mi ha risucchiato ogni energia. Inoltre, complice un forte sole e aria calda, ho approfittato per dare una ripulita generale a coperte e tessuti pesanti, la lavatrice è andata ininterrottamente per giorni. Gli unici momenti liberi che mi rimanevano li ho dedicati ai miei figli. Qualche giorno fa la loro scuola ha organizzato una gita di fine anno, meta un parco sulla costa romagnola, con genitori a seguito, durata un giorno. Non ce la potevo fare, non che volessi privare di un giorno diverso da passare insieme noi con i loro amici, ma proprio non ce la potevo fare. Partenza ore 9.00 con pullman, tutti insieme, maestre, bambini e genitori, arrivo sotto il sole cocente degli ultimi giorni, più simile ad un sole d'agosto che ad un sole primaverile, sicura carenza di liquidi e urla continue i bambini, nonchè richieste continue di comprare quel gelato o quel gadget. Abbiamo deciso per il no, noi non ci saremmo andati, avremmo optato per una scelta più tranquilla. Così il mio compagno di vita ha preso un giorno di ferie e siamo andati in un parco alle porte di Bologna, per l'esattezza a Casalecchio di Reno, il Parco della Chiusa. Era deserto, pochissime persone, silenzioso, un verde intorno quasi fosse dipinto, prati curati dove correre e correre. E noi, con il necessario per un picnic. Panini con frittata, come quelli che mi preparava la mia mamma, che buoni. Ormai il panino per il pranzo al sacco è di solito farcito con salumi comprati e confezionati, la frittata non si usa più, ma in realtà è deliziosa e nutriente. Un paio di cetrioli puliti e tagliati a tocchetti, senza condimento, come porzione di verdura, qualche oliva verde da snocciolare, mele e tante ciliege rosse come frutta e il pasto era completo.

pane

green

daph

bike


Abbiamo portato anche la bicicletta e il monopattino, ma i bambini hanno preferito correre, saltare, rotolarsi sul prato, passeggiare, cercare i fiori di sambuco, ormai già tutto sfiorito e pronto per le bacche, hanno preferito osservare ogni fiore, ogni filo d'erba, ogni piccolo animaletto o formica, hanno raccolto qualche margheritina bianca per donarmela immediatamente, il loro primo pensiero, come sempre d'altronde.

daph eth

daph eth

Ma sopratutto hanno fatto la cosa più divertente del mondo, la cosa che piace di più in assoluto a tutti i bambini: si sono arrampicati sull'albero. E' stato un giorno in mezzo a un parco incantato di fate. E rigorosamente tutto a piedi nudi. Nel parco.

daph

eth sal

eth sal

daph eth

daph eth

daph eth

noi

Vi auguro un weekend splendido e ricco di cuore.

17 commenti:

  1. Ci vuole. Ogni tanto tra il caos del quotidiano ci vuole una giornata diversa, per ritrovare noi stessi e i nostri affetti,quelli che a volte diamo per scontati ma che fanno di noi quello che siamo.
    Buon week end a te e alla tua famiglia armoniosa.Federica
    ...sei deliziosa, non si vede la stanchezza!

    RispondiElimina
  2. Che famiglia meravigliosa, complimenti veramente!!! E' confortante vedere che ci sono ancora persone come voi!
    Baci Cristy

    RispondiElimina
  3. Credo che abbiate fatto la scelta migliore...una giornata diversa dal quotidiano tran tran, con ritmi rilassati in mezzo alla natura...assolutamente perfetto
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  4. Anche io e la mia bimba spesso andiamo là....
    è stupendo e ci divertiamo un sacco..anche noi con pic nic e panini...

    RispondiElimina
  5. splendidamente meravigliosa.
    le tue foto trasmettono veramente una sensazione di freschezza, allegria, una famiglia serena e pulita.

    RispondiElimina
  6. sai che sto scoprendo che significa kosenrufu ? prima pensavo fosse una parola tedesca, immagina.... e ora capisco che il non avertelo mai chiesto, aveva un motivo, perchè me lo sono andata a cercare. Grazie con tutto il cuore, e tu sai perchè

    RispondiElimina
  7. Ciao... che belle immagini di serenità... avete fatto bene!!! I boschi incantati delle fate risollevano anche gli animi più stanchi... :)

    RispondiElimina
  8. che meraviglia Ester...vedo che hai seguito il mio consiglio di passare una giornata a correre nei prati con i tuoi tre tesori...e un bel mazzo di fiori di campo non lo hai trovato??? un abbraccio forte a tutti voi

    RispondiElimina
  9. Incredibile. Ho appena parlato di un albero anche io...
    Queste immagini trasudano caldo, serenità, pace.
    E i panini trasudano bontà! Anche la mia mamma mi preprava sempre i panini con la frittata. Sono buonissimi.

    RispondiElimina
  10. che splendore!!!
    a volte tanto amore e tanta luce sorprendono, anche se dovrebbe essere la cosa più naturale del mondo!
    siete proprio una famiglia d'armonia!
    belli belli!!!

    RispondiElimina
  11. ma sai che non riuscivo a commentarti??? spero di farcela questa volta!
    volevo solo dirti che mi metti serenità ... tutto qua.
    un abbraccio a te e alla tua splendida famiglia, paola

    RispondiElimina
  12. here from SS - you've done a beautiful job capturing the spirit of your family =)

    RispondiElimina
  13. I love the photograph of your children in the tree and your daughter is looking up. The expression of her face says so much.

    Wishing you a scent-stional day my fellow Shutter Sister.

    RispondiElimina
  14. great shots!!
    linked from ss...

    RispondiElimina
  15. lo sai che m'è venuta voglia di mordere il panino ?

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.