19.9.08

100 post e un fiore.

Questo è il mio centesimo post, volevo scrivere sulla mia gioia nel condividere alcuni momenti della mia vita con voi, volevo esprimere la mia soddisfazione e felicità nel leggere tutti i vostri commenti, sapere di tutte le vostre visite, di quanto tutto ciò umilmente mi riempie il cuore, e sinceramente tutto ciò è vero, lo vivo nel quotidiano, però non posso fare a meno di parlare anche, e in particolar modo, di uno orribile episodio avvenuto presso il Carrefour di Assago, vittima un bambino innocente. Leggevo uno dei miei blog preferiti, Chantilly, e questa notizia che sta balzando di qua e di là nella blogsfera, mi ha reso incredula, mi ha fatto piangere, mi ha fatto sentire vicina al piccolo cuore ferito del bambino e della sua mamma. Semplicemente un caso di estrema umiliazione e violenza verbale rivolta ad un dolcissimo bambino autistico, in occasione di un evento di svago e divertimento rivolto ai piccoli frequentatori del colosso dei supermercati.
Ho pianto per l'ingiustizia della vita, e soprattutto di rabbia impotente pensando al fotografo che ha urlato ad un bambino più indifeso e più sensibile di altri. Una persona senza il senso profondo della vita, forse, senza l'esigenza di proteggere un bambino piuttosto che aggredirlo in primis, una persona che forse, con un tale piccolo cuore, non riesce a percepire quanto delicati siano gli animi dei nostri bambini, in particolare di quelli con sensibilità così a nudo come può essere un bambino autistico. Ma tutto l'evento letto poi sul blog della mamma mi ha stravolto il cuore. Il nostro è un mondo dove succede ogni giorno qualcosa di orribile e dove non dovremmo più essere sorpresi di niente, e invece no, assolutamente no, mi sorprende anche che nessuno presente abbia fatto o detto niente, nell'immediato il conforto o l'aiuto anche di un estraneo dà speranza, così invece tutto l'episodio è stato orribile. Eccetto la forza e la dignità della mamma e del suo piccolo!!! Come sono vicina a queste persone, che non ho mai visto e conosciuto, ma a cui offro tutta la mia solidarietà, conforto e ammirazione!!! Questi sono gli esempi di essere umano da seguire. Con la gola ancora stretta scrivo questo centesimo post dedicato completamente e assolutamente alla mamma Barbara e al suo piccolo ma grande bambino!

tulip

Finisco riportando la lettera che ho inviato (servizioclienti@carrefour.com) al Carreour in questione, testo sempre suggerito dal blog di Chantilly. Scrivete anche voi e divulgate...

Egregi Signori,
Ho appreso del terribile trattamento riservato ad un bambino autistico nella vostra filiale di Assago, durante il " tour delle auto a grandezza naturale del film Cars".
Sono veramente allibita dalla vostra mancanza di accuratezza nello scegliere il personale. Chi si occupa delle risorse umane dovrebbe stare un tantino più attento all'immagine che danno le persone assunte del Carrefour. Immagine che, in seguito a quanto successo, risulta essere espressione di profonda ignoranza e maleducazione.
Spero vivamente che siano gia stati presi provvedimenti, nei confronti del fotografo dell'addetto al pc e della hostess che si è permessa di rivolgersi alla mamma del bambino con parole assurde e offensive.
Mi auguro di avere presto notizie confortanti dalla mamma del bambino. E nell'attesa di un Vostro cenno di riscontro, porgo i miei saluti.


Vi auguro una splendida giornata... riempiamo di speranza il mondo!!!

5 commenti:

  1. ciao. sia calendula che me (io?) abbiamo ricevuto la stessa risposta. l'ho pubblicata. sembra che la direzione si sia fatta viva con la mamma in questione. vediamo cosa ne nascerà.

    RispondiElimina
  2. non ce l'ho fatta a leggere la storia che hai letto tu, sono troppo sensibile in questi giorni, ma manderò anch'io la mail che hai scritto tu, per solidarietà civile.
    grazie ancora

    RispondiElimina
  3. Oh my. what a beautiful photo. So glad you posted. Really makes my week which otherwise was not so great.

    RispondiElimina
  4. Invierò sicuramente la mail al servizio clienti, perchè eventi del genere non devono accadere!
    Complimenti comunque per il centesimo post, e grazie per le bellissime emozioni che ci trasmetti con ciò che scrivi e fotografi
    Un bacio e buona settimana
    Fra

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.