30.12.14

Intermezzo tra le feste


Siamo tra le feste di Natale e quelle del Nuovo Anno, io la chiamo l'attesa di mezzo. Sono quei giorni durante i quali cerco di trattenermi di fronte alle golosità e smaltire i pranzi e le cene abbondanti appena passati, mentre cerco di tirare le somme sull'anno appena passato guardando con occhio lungo a quello che sta per iniziare. 



Quest'anno siamo in campagna, tra ulivi, tramonti mozzafiato e vento forte e tagliente. La famiglia allargata cresce e diventa sempre più rumorosa e noi adulti a volte meno pazienti, ma credo sia la normale quotidianità di tanti. 



A voi non capita? Il bello è il brutto del volersi bene, di essere in tanti, di ritrovarsi, di condividere. Nel frattempo si cercano giochi antichi, facili, con minimi strumenti necessari. Il gioco dell'impiccato, la battaglia navale, cose-fiori-città, ma anche case sull'albero, raccolta di vitigni, corse immaginarie sul trattore, raccolta delle uova. 



Nel frattempo ci sono risate, accordi, litigate, guerre e pianti, ma poi di nuovo sorrisi, pace e abbracci. Io, ad essere sincera, starei veramente bene in una SPA, in silenzio tra qualche bolla di idromassaggio e l'altra, pensando alla tisana calda del pomeriggio e all'aperitivo prima di cena, ma al momento non è possibile e rimane solo un sogno. 


Allora mi concentro nelle piccole cose del quotidiano, apprezzandole come fossero perle e diamanti e cerco di mettere cause e pensieri positivi per il prossimo futuro, vicino e lontano, immaginando il meglio per la mia vita, in quanto me lo merito assolutamente come ognuno di voi. 

Voi come avete passato gli ultimi giorni? State già programmando gli obiettivi del prossimo anno?



Nel frattempo vi auguro buoni giorni di mezzo.

p.s.qualche anno fa nello stesso posto negli tessi giorni, il Natale dello scorso anno ci trovava invece a Bologna.


Seguimi anche su



14 commenti:

  1. Questi giorni di mezzo per me sono di nuovo lavoro, pagamenti e scadenze, per fortuna che sono pochi e tra un ponte e una festa ci sarà ancora tempo per rilassarsi!

    RispondiElimina
  2. Anche io cerco di apprezzare nel quotidiano tutto ciò che ho , tutto ciò che mi circonda e sento un gran senso di gratitudine e con questo senso termino questo 2014. Gratitudine verso la vita e l'Universo augurandomi che nel futuro ci arrivi quello di cui abbiamo bisogno, non quello che desideriamo ,anzi anche quello, ma solo se va bene per noi. Buon 2015 a tutti di pace e gioia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la gratitudine è uno stato d'animo che va coltivato perchè sgorghi spontaneo dal cuore ed è uno degli obiettivi che mi pongo giornalmente, perchè anche da questo nasce la gioia di vivere. :)
      Buon 2015!

      Elimina
  3. Buon anno nuovo cara Ester, a te e alla tua famiglia! :-) vi abbraccio forte!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Daniela, anche a te e a tuo marito!!! <3

      Elimina
  4. Ma lo sai Ester che certi tuoi post li sento davvero affini al mio essere, al mio sentire... Mi piacerebbe proprio conoscere te e la tua splendida famiglia... Un abbraccio, buoni "giorni di mezzo" (che fa molto "hobbit") e soprattutto tanti auguri per il 2015 che vi veda sempre più uniti, sereni e "belli" come solo voi sapete essere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di cuore per le tue parole ti auguro uno splendido nuovo anno e con tutti i tuoi desideri realizzati!!!

      Elimina
  5. Questa mattina il tuo post cade proprio "a fagiolo".
    Il periodo delle feste e questi giorni di mezzo mi hanno lasciato stremata, preoccupata come non mi capitava da tempo, nonostante sia appena tornata da due giorni trascorsi in montagna... ho l'affanno, mal di testa atroce. La causa? La famiglia. La mia famiglia, i miei nipotini che crescono, la famiglia allargata di mio marito...
    Mi sforzo di concentrarmi sugli aspetti positivi e belli, ma non posso impedirmi di vedere quello che non va, le tensioni, i litigi, le incomprensioni, bambini allo sbando con genitori assenti... Non mi resta che pregare per sgombrare la mente da tutti questi pensieri brutti sperando di sciogliere questo peso enorme che ho sul cuore. Non avrei mai immaginato di arrivare al 31 dicembre così. Da un lato mi faccio forza, è la mia vita la mia famiglia... Dall'altro lato però vorrei fuggire il più lontano possibile, come dici tu anche una SPA andrebbe benissimo, stare un po' da sola con mio marito senza preoccupazioni.
    Boh. Auguro a te, alla tua famiglia e a tutti quelli che passano di qui di trascorrere questo ultimo giorno dell'anno nel modo migliore possibile.

    Cecilia (leggo sempre e non commento quasi mai) ;-)

    RispondiElimina
  6. cara cecilia, ti capisco e sono certa che i momenti come questi sono quelli migliori per approfondire, svoltare, creare valore. Purtroppo capita di dover passare attraverso una sofferenza, ma questa diventa la nostra missione se le diamo il giusto valore. Io chiudo questo 2014 pensando ad un 2015 dove possa leggere le relazioni attraverso una lente che sublimi piuttosto che distorcere la realtà. Soprattutto al ritmo danzante e gioioso della vita. Lo auguro di cuore anche a te e alla tua famiglia! ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ester! Buon inizio di anno!
      Ti abbraccio da qui, da questa Milano gelida e assolata!
      Cecilia

      Elimina
  7. Auguri Ester a te e alla tua splendida famiglia anche quella allargata. Parole e immagini sempre stupende.....mi trasmetti tanta serenità e gratitudine...ti auguro tanta felicità e spensieratezza e perché no....anche qualche meritata SPA orietta & family

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.