18.6.14

In casa la tecnologia ci aiuta e a volte quasi ci salva la vita.


In casa la tecnologia ci aiuta e a volte quasi ci salva la vita.

sale lavastoviglie

Riflettevo su questo punto qualche mattina fa, in macchina alle 7,30, già di ritorno dal primo giro verso la scuola dei primi miei due figli, mentre il terzo in macchina, dietro sul seggiolino, sarebbe arrivato a breve anche lui al nido per giocare con i suoi piccoli amici. 

Riflettevo che, non molti anni fa, le donne dovevano lavare i panni da sole, a mano, spesso nei lavatoi o al fiume, freddo o caldo che fosse; la fatica di pulire era tutta sulle loro spalle, fisicamente parlando. E allora ringrazio sinceramente e profondamente il progresso e quello che ha portato nelle nostre vite. Voglio essere cosciente del privilegio che ho potendo dedicarmi ad altro (che sia il lavoro, la famiglia o gli hobby) piuttosto che lavare tutto a mano come una volta. 

Questo pensiero positivo e leggero mi fa iniziare la giornata con il sorriso sulle labbra e pensare di dover caricare la lavastoviglie non è più un peso, ma anzi un piacere. Nel tempo anche i detersivi che usiamo quotidianamente sono migliorati e soprattutto fanno il loro dovere in modo perfetto. 

Lavare i piatti senza ritrovarli ancora opachi o con gli aloni di calcare, ma puliti e lucidi, è una gran soddisfazione, specialmente se avviene senza mettere le mani ammollo. Adesso che ho più tempo da dedicare alla mia vita, in senso più ampio, voglio che mi sia facile portare a termine le mie incombenze domestiche con i risultati migliori, e a volte sono i miei figli ad aiutarmi in questo, divertendosi. 

Ricordate quando vi raccontavo della dedizione che soprattutto Ethan mette nelle pulizie e nel caricare la lavastoviglie? 

So che in quanto madre ho una grande responsabilità: quella di farlo crescere rendendolo un uomo che saprà usare gli elettrodomestici e i detersivi alla pari della sua futura compagna di vita. 

Voi avete le mie stesse aspettative? Volete anche voi stoviglie splendenti e i vostri figli uomini speciali? 




Post sponsorizzato da Finish


Seguimi anche su

21 commenti:

  1. sai che io sono ancora alla ricerca di un buon detersivo o pastiglia per la lavastoviglie.....vorrei sapere tu come fai.ciao Amy

    RispondiElimina
  2. Ciao amy, grazie per commentare :)
    io mi sono mossa in varie direzioni, in tutti questi anni di utilizzo della lavastoviglie. La usava mia madre e quando ho avuto una casa mia l'ho sempre usata anche io.Ho provato di tutto, sia in polvere, liquido e anche in pastiglie. Alla fine il mo obiettivo è che i piatti siano puliti e anche lucidi e quindi ho sempre scelto grandi marche di sicura riuscita. Ho provato anche dei prodotti biologici, ma sinceramente il risultato non mi ha soddisfatto :/
    a presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dimenticavo di precisare che ultimamente uso solo pastiglie ;) più facili e veloci :)

      Elimina
  3. Ciao Ester, ti seguo da molto, ti apprezzo per la tua ricerca costante di metodi naturali ed ecosostenibili, per questo ti chiedo cortesemente se puoi spiegarmi questa tua scelta di detersivo finish.
    Io faccio la spesa, soprattutto quella di detersivi, in un negozio che vende prodotti alla spina che hanno impatto bassissimo sull'ambiente.
    Non ci penserei nemmeno lontanamente ad acquistare confezioni di pastiglie per lavastoviglie, oltretutto inquinanti. E, se mi consenti, mi fa un pò tristezza che ci si "svenda" per uno sponsor.

    Con tutto il mio rispetto.

    Alessandra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra,
      se segui il mio blog con assiduità hai notato che spiego sempre che le mie scelte non sono mai estreme, certamente io cerco di indirizzare la mia vita in una direzione ecosostenibile e provo soluzioni 'green', mi piace, mi diverte ed è parte del mio moto di affrontare la vita. Ma allo stesso tempo sono aperta a molte delle opportunità che il mondo di oggi mi offre. Per questa ragione ho un'auto che inquina ogni volta che la uso. Nello specifico, i prodotti per lavastoviglie ecologici non mi hanno mai sofddisfatto, eppure li ho usati. E quindi uso anche quelli tradizionali. Non penso di svendermi scrivendo un post. Se dovessi pensarla così non potrei neanche vivere in città e compiere azioni giornaliere che, anche a mia insaputa, incidono fortemente sull'ambiente. INoltre non sempre posso permettermi tutto quello che consumo di origine biologica ecc.
      Comunque ho spiegato molte volte nei miei post, che le mie attitudini sono verso un vivere green, ma non sempre ci riesco e che in ogni caso non amo nessun estremismo. Credo che gli estremismi in un verso o nell'altro non portino da nessuna parte, e in ogni caso vivendo nella nostra società non saremmo mai totalmente coerenti: per il semplice fatto di farne parte ci obbliga a scendere a compromessi.
      Mi spiace se urto la sensibilità di chi mi legge, ma non mi sembra in nessun modo di andare in una direzione diversa da quella che ho sempre intrapreso.
      Spero di trovarti in ogni caso tra i miei lettori,
      a presto

      ester

      Elimina
  4. Non amo gli estremismi enanche io, ma proprio perch[ ti seguo assiduamente ho notato che, guarda caso, le scelte "diverse" vanno spesso a braccetto con degli sponsor: permetti che sorga qualche dubbio?

    A presto
    Alessandra

    RispondiElimina
  5. Alessandra, ognuno può avere i dubbi che ritiene, ma non vedo come puoi notare questo con i post sponsorizzati, che sono minimi sul mio blog. In ogni caso scrivo di quello che credo, nel senso che la mia opinione è reale, anche se posso capire che sia difficile da credere. In questo caso specifico, per esempio assolutamente ho abbandonato i detersivi eco perché assolutamente non lavavano secondo le mie aspettative. Però non è che mi metto a criticarli, eh?
    Grazie per i tuoi commenti, in ogni caso. Rispetto quando il dialogo è aperto con toni educati come nel tuo caso.

    RispondiElimina
  6. cara,anche io avendo tre figli come te considero la lavastoviglie una mano santa...grazie per la tua condivisione buna giornata ALESSANDRA

    RispondiElimina
  7. Io non ho la lavastoviglie. Del lavaggio piatti se ne occupa mio marito e ne è gelosissimo. Non mi interessa nel modo più assoluto che le stoviglie splendano. E' un lavoro che non devo fare io, e questo mi rende più che soddisfatta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia, posso dire che tuo marito è meraviglioso?? Bravo!!! Anche il mio mi aiuta ma non sempre :/ ecco perché adoro la mia fedele lavastoviglie ;)

      Elimina
  8. Ciao Ester, posso dirti che questo post non mi piace? Mi sembre che tu voglia far tornare i conti solo per lo sponsor... questa è solo la mia particolare impressione il tuo ragionamento non fa una piega (mi riferisco alle risposte ad Alessandra). Ciao
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna non capisco cosa tu voglia dire, ma poi sei d'accordo con quello che scrivo ad Alessandra. Se non ti piace mi spiace, ma sono consapevole che non posso piacere a tutti, è per questo che la rete è grande e offre differenti argomenti e possibilità di scelta per il pubblico.

      Elimina
  9. Federico, 5 anni e mezzo, sa programmare sia la lavatrice che la lavastoviglie... sto lavorano per le donne del futuro anche io ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara, mi fa piacere leggere di questi esempi. È questo il compito di noi madri, educare uomini anche a questo :)

      Elimina
  10. Intervengo e commento da poco tempo, ma leggo questo blog da parecchio e mi fido di ciò che viene scritto e, di conseguenza, della persona che scrive. Non amo, per principio, i " duri e puri" a tutti i costi e chi diffida della sincerità delle persone e delle loro parole, soprattutto se sono persone che si " frequentano", anche solo leggendo ciò che scrivono e della cui onestà intellettuale non si dovrebbe dubitare. Emanuela
    PS... gli insegnamenti dati ai bambini restano! Mio figlio, ormai 27enne, è l'unico qua in casa,rispetto a mamma ed a due sorelle, che sappia stirare bene una camicia.......anche perchè sa che, se le vuole indossare, deve poi stirarsele! Un abbraccio a tutte le mamme

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Emanuela per il tuo commento :)

      Elimina
  11. nessun grazie .Il commento è partito dal cuore e dal cervello in contemporanea e sono fermamente convinta di ciò che ho scritto. Credo al feeling ed all'empatia e raramente- forse ti sembrerò presuntuosa- mi sono sbagliata. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  12. Ciao,vorrei esprimerti la mia personale opinione e spero non ti risentirai.Ti seguo da quando dicevi di usare il noo poo per lavarti i capelli,oppure sapone naturalissimo di aleppo per i tuoi bimbi.Ed e'questo che ho sempre adorato di te e del tuo blog,la naturalita'vera e la coerenza di proseguire in questa direzione.Quando ho iniziato a vedere che sul tuo blog comparivano sponsorizzazioni varie,pubblicita',e post interi dedicati allo sponsor del momento mi sono sentita disorientata.Allora e' come le altre ho pensato...tu giustamente sei liberissima di fare come credi,io ti dico cosa e' sembrato a me e anche ad altre ho visto.Tu usi una macchina che inquina,pero'ricerchi la natura,io ogni giorno mi faccio in bici 4 km....scusa,ma io la coerenza non la vedo...ciao Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispondo ma non capisco, la coerenza è non usare la macchina? Come dovrei fare con tre figli? Girare con un risciò ? Scusa ma sorrido! Inoltre se uso un prodotto non bio non sono coerente? Allora per coerenza dovrei mangiare nei piatti non ben lavati? È questo che non amo degli estremismi. Io posso cercare di andare in una direzione il più possibile coerentemente alla vita e al momento storico in cui vivo, non posso pensare di tornare indietro. Ecco perché adoro gli elettrodomestici, eppure inquinano e consumano elettricità. Inoltre i post pubblicitari sono un'occasione per me, di arrotondare pochi euro per la gestione del blog ecc. Ho sempre scritto di prodotti, pubblicizzandoli prevalentemente in modo gratuito, così andrebbe meglio. Sorrido anche qui. Che senso ha? Sinceramente io seguo blog da anni che sono evoluti, cresciuti, e anche se ho notato anche post a pagamento li ho comunque ritenuti validi e continuo a seguirli. Non è quello il mio metro di giudizio. Inoltre non riesco proprio a giudicare le scelte dell'altro fino a che non ledono la mia libertà, ma capisco che il mondo è vario e la diversità è la sua ricchezza. :)

      Elimina
    2. E poi qualche gesto incoerente dona sale alla vita ;)

      Elimina
  13. Ragazzi da qualche parte la pagnotta dovrà guadagnarla... non lamentiamoci. Ho trovato spesso spunti utili in questo blog e se qualche volta fà un po' di pubblicità basta accendere il cervello e riflettere sempre con la propria testa.

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.