13.6.13

Castelfalfi e Lezione di Mixology

A Castelfalfi non ci si rilassa semplicemente. Si, perchè oltre al relax assicurato sotto l'ombra di alberi alti o sopra un letto comodissimo nelle camere accoglienti, ci si può riposare la mente e lo spirito anche agitando qualche cubetto di ghiaccio insieme a pochi altri ingredienti.



Durante il blogtour con Silvia e Patrizia, ci siamo potute divertire preparando cocktail italiani famosi nel mondo insieme al barman Gabriele. Con tanto di ricettario alla mano ci siamo cimentate ad usare gli arnesi del mestiere, dietro al bancone, affiancate da bottiglie di vario tipo. Io, che se bevo un dito di qualsiasi bevanda alcolica già mi sento galleggiare a mezz'aria, ho concluso il corso pensando che in fondo un bell'angolo per gli aperitivi in casa potrei anche averlo, perchè no? E' divertente, sia prima di cena per sentirsi subito in vacanza e sia dopo cena, se con amici vogliamo rilassarci un pò di più. Vi terrò aggiornati.



Il famosissimo italiano Aperol Spritz lo ha preparato Daphne, che ovviamente si è solo divertita nell'esecuzione e non nell'assaggio, eh? Ha mostrato grande bravura nel far girare i cubetti di ghiaccio. Questa operazione viene effettuata prima di preparare il cocktail per raffreddare ben bene il bicchiere (e poi gettare l'acqua in eccesso) e anche se sembra facile necessita di una certa manualità, se si vuole evitare che i cubetti volino via a raggiera nei dintorni.



Il trucco sta nel mantenere una posizione centrale della mano e far girare semplicemente il cucchiaino. Oppure, per un'operazione meno rischiosa, mettendo in freezer il bicchiere per almeno 15 minuti

Aperol Spritz

5 cl  1/3 Aperol
10 cl 2/3 Prosecco
Dash Soda
Guarnizione: fetta d'arancia


Il maestro preparando un Daiquiri finale.

Se invece volete vedere Patrizia alle prese con il suo Americano basta cliccare qui (se aprite l'audio, non preoccupatevi dell'urlo d'aquila che sentite ad un certo punto: è Edoardo).



Io invece mi sono cimentata nella preparazione del Bellini, quello originale con la pesca vera, sbucciata e frullata in diretta e ho avuto come aiutante Ethan, felicissimo di stare dall'altra parte del bancone e provare di persona gli attrezzi del mestiere.

Bellini

4 cl 3/10 di pesca bianca pestata con aggiunta di zucchero
11 cl 7/10 di spumante brut



Voi avete qualche cocktail preferito o vi lasciate consigliare di volta in volta?


3 commenti:

  1. io voglio cominciare a bere... eheheh

    RispondiElimina
  2. Io amo tutti i cocktails... ma questo l'avevi già capito, vero??? ;-)

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.