23.8.10

Arrosticini.

Con la sabbia ancora sulla pelle e il sale che brucia dopo una giornata di mare rieccomi qui a postare qualche foto di queste ferie che finalmente, anche se verso il termine, inizio a sentire tali.
Mi è stato detto che soffro della sindrome del manager, io che manager non sono e non ambisco ad esserlo, ma i sintomi, mi docono, sono proprio quelli che ho presentato fino a qualche giorno fa: fatica a rilassarmi, stanchezza, nonostante faccia pochissimo durante tutto il giorno, sentirmi ancora attiva mentalmente, pronta, quasi in allerta. Tutto quello che desidero invece è: non pensare, non fare, non essere pronta a niente e nello stesso tempo pronta ad accogliere tutto, assolutamente tutto affrontato con infradito, capello a falde larghe, pareo e frutta. 
Gli ultimi giorni sono stati efficaci e finalmente ho iniziato a sentirmi realmente in vacanza.
Complice anche la fornacella, gli arrosticini e una serata in compagnia al chiarore di mezza luna piena.




Un abbraccio salato a tutti voi.

14 commenti:

  1. eheh, conosco bene la sensazione che hai descritto...capita spesso anche a me!
    e per fortuna anche io alla fine sono riuscita a rilassarmi e a godermi la mia famiglia e splendidi paesaggi!

    RispondiElimina
  2. E' sempre così...ci si inizia a divertisi e rilassarsi quando le ferie stanno per finire..ma a noi basta quel poco per ricaricarci! ;-)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. E uno di ritorno a voi da noi ;-) (anche se il nostro salato non è :-))

    RispondiElimina
  4. Io ne ho qui due, di arrosticinovori, che faccio, te li mando?

    (conosco la sindrome, con il tempo pare migliori).

    RispondiElimina
  5. arrosticini: la passione dei miei figli durante le nostre vacanze!!

    RispondiElimina
  6. vedrai questi ultimi giorni te li godrai intensamente....

    RispondiElimina
  7. Il sorriso di daphne nell'ultima foto e' eccezionale :)

    RispondiElimina
  8. ciao bellissima !!! ti penso sempre e se a novembre torno in Italia, di fisso ci vediamo !!! come sempre il tuo spazio di serenità mi accoglie e scalda, perchè qui fa freddo; pian piano in questi giorni mi rileggerò i post passati ed ieri mi sono comprata un libro di Nigella tanto consigliata da te !!! ho sentito Teresa varie volte prima di partire e mi ha dato una marcia in più per partire. Un bacio grandissimo

    RispondiElimina
  9. buoni, mangiati anche noi in Abruzzo! che delizia! e i bambini si sono divertiti un mondo a cucinarli da sè!
    ciao!

    RispondiElimina
  10. Lascia andare i pensieri e riposati, cara Ester :-) un bacione

    RispondiElimina
  11. un abbraccio infilzato anche a voi

    RispondiElimina
  12. uhm che profumino. goditi gli ultimi giorni di ferie allora!

    RispondiElimina
  13. Che bella serata, la sento molto 'familiare' perchè molto simile alle nostre; qui da noi gli arrosticini si chiamano rostelle e, inutile dirlo, i miei bambini ne sono ghiotti! Il tuo bimbo ha anche la stessa maglietta di Gioele!

    RispondiElimina
  14. Ahhhh che serate favolose!
    Estive, allegre, gustose, affettuose!
    Buona continuazione in infradito! ;-)
    L.

    RispondiElimina

Benvenuto e grazie per esserti fermato e commentare!
Solo parole educate e civili...si, parlo proprio con te che vuoi disturbare e di solito non ti firmi.